Info Comune di Buccheri T. +39 0931.880359  info@medfest.it  ufficiostampa@medfest.it

Edizioni precedenti 2003 | 2004 | 2006a 

Home
Introduzione

La goliardia, la gogna e la lussuria

Artisti

Programma/Spettacoli
17 agosto 2007
18 agosto 2007
19 agosto 2007
All'interno della Cittadina
L'angolo della Lussuria
Nel parco del Castello
Per le vie del Festival
Altro

Organizzazione
Contatti
News
Rassegna Stampa

La Goliardia, la Gogna e la Lussuria

Nell’anno 1265, Buccheri subì un assedio da parte di un’armata di truppe francesi.

L’aggressione fu la conseguenza del tradimento del nobile che reggeva il paese: il Conte Manfredi di Paternò, il quale, per distrarre i cittadini e permettere l’ingresso dei Franchi in paese nonostante la disapprovazione del popolo, indisse tre giorni di festa con tornei e giostre di cavalieri, con saltimbanchi e musici.

Gli arroganti e litigiosi Franchi, guidati dal Conte d’Urghel, cercarono subito lo scontro con la popolazione disarmata.

Il Conte Manfredi fuggì abbandonando terre e abitanti al loro destino, ma i Buccheresi, con l’aiuto dei musici e dei saltimbanchi scelsero di difendersi e con armi di fortuna, riuscirono ad avere la meglio sugli aggressori ricacciandoli fuori dalle mura del paese.
 

Nell’ anno 1995, un gruppo di giovani intellettuali ed artisti siracusani e buccheresi,si riunirono per far rivivere fra realtà e leggenda, le vicende del 1265, allo scopo di dare nuova linfa ad una cittadina ricca di storia e di arte abbandonata a causa del moderno miraggio offerto dalla città. Nel 2007 il gruppo si riunisce di nuovo per dare vita alla XII edizione.
Da 12 anni, con il Medfest, la città di Buccheri rivive i fasti di un tempo, e con le proposte artistiche-culturali-etnogastronomiche, sancisce quel patto indissolubile con la storia che è fonte di ricchezza e conservatrice delle proprie origini.

Punto di incontro di culture e civiltà. Unione mistica di religioni,
riti e leggende.
Alchimia di lingue,
colori, ritmi e suoni.
Tutto questo fu
il medioevo siciliano:
ventre del Mediterraneo
e ancora più su,
fino ai Longobardi e ai Normanni.
Oggi potremmo definirle
prove tecniche di globalizzazione,
in un mondo
(quello medioevale)
che nel Mediterraneo
aveva il suo centro,
e nella Sicilia
il suo ombellico
.

© Copyright 2003/13 Comune di Buccheri. All rights reserved.

Realizzazione Art